centro commerciale le isole 01
Impiantistica 02
RVL Banner2
emporio occhiali factory outlet 01
Impiantistica 02

A Maggiora ci sarà anche Diana

La prima prova del Campionato Italiano Rallycross sia avvicina, nonostante l’incubo pandemia, e iniziano ad arrivare le conferme dei piloti che saranno il via nel weekend di Pasqua a Maggiora Offroad Arena.
Ha suscitato molto interesse l’annuncio del forte rallysta romagnolo Paolo Diana della sua partecipazione al Campionato Italiano RX con l’Alfa Mito Super1600 Tedak Racing, team che tra l’altro ha ancora a disposizione per il noleggio un’altra Mito Super1600.
Parlando con Andrea della Tedak Racing – spiega Diana – ha preso corpo la pazza idea di partecipare al Tricolore RX. Il motivo? Siamo entrambi amanti del motorsport e il Rallycross è una disciplina diversa da quelle che ho fatto finora. Il Rallycross mi intriga – continua Diana – perché, se dalla WRC alle categorie minori ormai è fondamentale guidare pulito, purtroppo un po’ anche a discapito del divertimento, nel Rallycross c’è ancora un po’ di spazio per l’improvvisazione, anche perché si parte insieme ad altri piloti quindi è difficile programmare in anticipo la gara. Proprio per questo motivo secondo me, almeno da spettatore, è una delle discipline più divertenti”.
Diana sta aspettando il momento giusto per testare l’Alfa Mito: “Non ho ancora avuto modo nemmeno di entrare nell’auto! Spero di fare presto qualche test, possibilmente a Maggiora, perché per me è una esperienza totalmente nuova. Sono comunque molto eccitato all’idea di iniziare questa nuova avventura – conclude Diana – ho seguito in TV alcune gare del mondiale e sui social qualche gara di Campionato Italiano. La cosa che mi è rimasta più impressa è che tutti i piloti sembrano entrare in pista con il coltello tra i denti e dovrò ambientarmi in fretta visto che io sono abituato a correre da solo in PS, concentrato esclusivamente sulla mia guida. Nel Rallycross devi invece porre attenzione anche a quanto fanno gli altri piloti e il “corpo a corpo” sarà un’esperienza nuova e sicuramente tosta. Spero di non far da tappo a nessuno e di cavarmela degnamente rispetto ai piloti più esperti. Da quanto ho visto ci sono infatti dei drivers molto forti e preparati e l’esperienza secondo me nel Rallycross conta tantissimo!

La categoria Super1600, che nel 2020 è stata una delle più spettacolari, vedrà anche il ritorno di Marco e Matteo Valazza, dopo lo stop della scorsa stagione; Marco, già campione d’Italia nel 2017 e nel 2019, ancora al volante della sua Ford Fiesta, mentre il nipote Matteo guiderà la sua Citroen Saxo.
Sempre per la Super1600 hanno già dato conferma della loro partecipazione tra gli altri, Silvano Ruga (Renault Clio), Marco Valsesia (Citroen Saxo) e Armando Tocchio (Citroen Saxo).
Nei prossimi giorni saranno presentati alcuni degli altri protagonisti del Campionato Tricolore RX.

centro commerciale le isole 02