Impiantistica 02
i libri di meg 01
centro commerciale le isole 01
Sme 02
RVL Banner2
Trail run Vco
emporio occhiali factory outlet 01
Impiantistica 02

A Maggiora non è mancato lo spettacolo

Anche la giornata conclusiva di questo weekend si èrisolta in un grande spettacolo; il Round 4 delCampionato Italiano Rallycross ACI Sport powered byToyo Tires, disputatosi a MaggioraOffroad Arena e valido anche per il Campionato FIACEZ, non ha tradito le attese!

In questa giornata si è deciso anche il campionatoitaliano: infatti l’ultima prova prevista a Ittiriadicembre sarà al 99% cancellata, a causa della ripresa della pandemia COVID.SupercarLa giornata è vissuta sul duello tra Cobbe e Carmellino: alla fine l’ha spuntataLuciano Cobbeconla sua Kia Ria, primo in 4’34”560.Ivan Carmellino, che era secondo, è stato tradito nei giri finalidalla sua Fiat Grande Punto e non ha terminato la prova, così come è capitato aMichele Andolina,autore comunque di una buona prova.Con questa vittoria Cobbe si laurea campione italiano Rallycross nella categoria Supercar.Super1600Colpo doppio perJiri Susta(Skoda Fabia), che vince la gara e conquista il titolo di campione italianodi categoria dopo una giornata davvero ricca di emozioni e colpi di scena.Seconda posizione per il franceseDamien Meunier(Renault Twingo), autore di una provagagliarda, mentre terzo si è classificato l’unghereseAndrei Vajda.SuperTouringSenza avversari:Roman Castoralconferma il suo “clean sheet” e vince anche tuttele gare delRound 4, compresa la finale. Ovviamente il pilota ceco e la sua Opel Astra OPC si sono laureatianche campioni italiani nella categoria STC -. Ottima la prova deifratelli Nicolini, conMarcosecondo con la sua Peugeot 205 eMattiaterzo con la sua Citroen AX.Nella categoria STC + vittoria, con percorso netto,per il polaccoDamian Litwinowicz(Honda Civic),davanti adAlberto Palestrini(Renault Super 5) eKarl Schadenohofer(Vw Golf). Grazie inparticolare ai risultati dei round 1 e 2 Palestriniè il nuovo campione italiano di categoria.KartcrossWeekend indimenticabile perSimone Firenze: due settimane fa il suo kart Semog Bravo e la suaofficina erano sotto il fango e l’acqua dell’alluvione che ha colpito il Nord Italia. Oggi si è laureatocampione italiano dopo una prova maiuscola, che fail paio con quella di ieri. Gli avversari, a partiredaNicolas Giacomotti(Kep 2), ancora una volta secondo, sono rimasti lontani. Il terzo gradino delpodio è andato a un ottimoMatteo Grieco(GMN Kart Cross).Arrivederci al 2021!A breve sarà presentato il calendario 2021: ovviamente tutto dipenderà comunque dagli sviluppidella pandemia COVID, la speranza è sia possibile disputare le 7 prove previste già quest’anno

emporio occhiali factory outlet 02