RVL Banner2
Impiantistica 02
i libri di meg 01
centro commerciale le isole 01
emporio occhiali factory outlet 01
Impiantistica 02

Atto di forza della Igor

Capolavoro azzurro nella prima partita della Pool E di Champions League. Le azzurre disputano una partita al limite della perfezione contro la corazzata russa Dinamo Kazan e conquistano un importantissimo successo per 3-0. A trascinare le ragazze di Stefano Lavarini, una stratosferica Britt Herbots (16 punti e meritato titolo di MVP per lei). Domani le azzurre torneranno in campo alle 17.30 per la sfida alle ceche dell’Olomouc.

Novara parte con Smarzek opposta a Hancock, Bonifacio e Washington centrali, Herbots e Bosetti schiacciatrici e Sansonna libero; Kazan con Startseva in regia e Fabris in diagonale, Koroleva e Konovalova al centro, Bricio e Fedorovtseva in banda e Podkopaeva libero.

Kazan parte subito forte (0-3), Smarzek ricuce lo strappo (4-4) e Herbots prima sorpassa (5-4), poi firma l’ace del 10-8 che da un break di vantaggio alle azzurre. Smarzek allunga (15-12), Kazan ferma invano il gioco ma è ancora il turno in battuta di Herbots a scavare il solco (21-16, ace). Bricio non si arrende (21-18, parallela) ma Bosetti concretizza una gran difesa di Smarzek (23-18) ed è poco dopo l’opposto polacco a chiudere a proprio favore uno scambio infinito, con entrambe le difese sugli scudi.

Kazan, che riparte con Biryukova in sestetto e poi anche con Maryuikhnich, alza il livello ma Novara, con Sansonna a guidare un’ottima difesa, risponde colpo su colpo (6-6). Kazan prova la fuga (7-10), Bosetti risponde (10-12) e Smarzek conquista la parità dopo uno scambio infinito (13-13); Washington sorpassa in fast (16-15), Kazan ferma il gioco e le squadre procedono testa a testa con Maryukhnich e Bonifacio a duellare (20-20), fino al 22-22. Washington si prende il servizio in fast (23-22), Lavarini cambia diagonale e dopo il muro di Bosetti (24-22) e un altro timeout ospite, sono proprio le neo entrate Battistoni e Daalderop a decidere il set: la regista compie una grandissima difesa, l’olandese chiude i conti con il muro del 25-22.

Hancock “spacca” subito il terzo set con un turno in battuta infinito (7-0) nel corso del quale trova ben tre ace; Kazan reagisce con Fabris e rientra 8-6 sul turno in battuta di Bricio, ma Washington con due punti in fila riporta le azzurre a distanza di sicurezza (12-8) prima che un muro di Hancock e due pasticci di Kazan portino le squadre sul 16-9. Washington in battuta allunga ancora (17-9), Bonifacio va a segno a muro (20-10) e in primo tempo (21-10), Herbots avvicina il traguardo in maniout (24-12) e un errore ospite vale il 25-13.

Britt Herbots (schiacciatrice Igor Gorgonzola Novara): “Abbiamo fatto un ottimo lavoro, contro una delle squadre più forti al mondo. Sapevamo di dover spingere al massimo la battuta e lo abbiamo fatto, siamo orgogliose di aver vinto una battaglia così serrata ma adesso dobbiamo già guardare avanti. Domani c’è un’altra partita importante da giocare e servirà un’altra bella prestazione”.

Olga Biryukova (schiacciatrice Dinamo Kazan): “Eravamo entusiaste all’idea di tornare a giocare la Champions League, consapevoli che il livello sia più alto rispetto al nostro campionato. Siamo dispiaciute per aver iniziato questa avventura con una sconfitta ma siamo anche pronte a dare il meglio già nella partita di domani per conquistare la vittoria”.

Stefano Lavarini (allenatore Igor Gorgonzola Novara): “Sono ovviamente molto contento della vittoria. Visto il nostro momento e il loro ho avuto la sensazione che avremmo potuto fare bene e devo dire che è stato un esordio perfetto. La cosa più bella di oggi credo sia stata vedere le ragazze in sintonia, si fidavano le une delle altre e questo ci ha consentito di esprimere la nostra miglior pallavolo possibile”.

Igor Gorgonzola Novara – Dinamo-Ak Bars Kazan 3-0 (25-19, 25-22, 25-13)
Igor Gorgonzola Novara: Populini, Herbots 16, Napodano (L) ne, Zanette ne, Battistoni, Bosetti 14, Chirichella ne, Sansonna (L), Hancock 5, Bonifacio 6, Washington 8, Smarzek 9, Costantini ne, Daalderop 1. All. Lavarini.
Dinamo-Ak Bars Kazan: Podkopaeva (L), Biryukova 6, Maryukhnich 2, Koroleva 6, Kotikova, Popova, Fabris 10, Bricio 13, Startseva 1, Fedorovtseva 5, Kadochkina ne, Konovalova. All. Gilyazutdinov.
MVP Britt Herbots

centro commerciale le isole 02