emporio occhiali factory outlet 01
centro commerciale le isole 01
RVL Banner2
Impiantistica 02
Impiantistica 02

Igor da record, dodici di fila

Dodicesimo successo consecutivo per la Igor Volley di Stefano Lavarini, che vince 0-3 a Brescia e stabilisce così la miglior serie positiva di sempre del club. Le azzurre, senza Sansonna (vittima di un colpo nell’allenamento del sabato e non partita con le compagne) e con Hancock non al meglio (al pari della “lungodegente” Washington) e tenuta a riposo, superano in tre set le lombarde, anche loro in emergenza, trascinate da un’ottima Britt Herbots. La belga, MVP e top scorer dell’incontro, ha chiuso con 18 punti e il 45% in attacco, mentre a muro a fare la “voce grossa” è stata Sara Bonifacio con 5 punti nel fondamentale.

Brescia in campo senza centrali, con un sestetto anomalo composto da Bechis in regia e Nicoletti in diagonale, Biganzoli e Hippe “falsi” centrali, Jasper e Cvetnic schiacciatrici e l’alternanza dei due liberi Pericati (per la ricezione) e Parlangeli (per la difesa); Novara con Smarzek opposta a Battistoni, Bonifacio e Chirichella centrali, Herbots e Bosetti schiacciatrici e Napodano libero.

Bosetti parte forte con due ace e Novara fa 0-4, allungando poi ulteriormente con due punti in fila di Herbots (4-9) e con un gran muro di Battistoni su Cvetnic che vale il 5-11. Brescia reagisce ma Novara tiene le distanze (10-18, fast di Chirichella) con Mazzola che ferma il gioco; le lombarde, tra le cui fila si rivede Angelini, si avvicinano sul 14-19 ma dopo il timeout di Lavarini le azzurre scappano nuovamente fino al set ball conquistato da Smarzek in parallela (18-24). Chiude Herbots in diagonale, sul 19-25.

Brescia riparte con Angelina in sestetto e dopo lo 0-3 azzurro (Herbots), le padrone di casa rientrano con il maniout di Jasper (3-4) mentre Novara prova l’allungo con Bosetti, a segno due volte in successione, e sul 6-9 è Mazzola a fermare il gioco. Sul turno in battuta di Battistoni, però, Novara scappa 6-13 con il muro di Bonifacio mentre Brescia, poco dopo, prova a rientrare proprio a muro, accorciando 9-13 con due “stampate” di fila. Herbots (11-15) e Bosetti (15-19) sfruttano il muro avversario, Angelina accorcia 18-20 in pipe ma nel momento decisivo Novara trova il parziale decisivo (1-5) sfruttando due attacchi in primo tempo di Chirichella, che chiude il set sul 19-25.

Mazzola rivoluziona ancora il sestetto, scegliendo un modulo con due registe (Bridi e Bechis) e quattro martelli ma Novara alza subito il ritmo e fa 1-4 con un gran muro di Smarzek; Brescia ci prova con Biganzoli (3-4) ma Novara allunga ancora a muro (Battistoni, 3-7) e poco dopo passa da 6-9 a 6-13 con Bonifacio sugli scudi a muro e Napodano in difesa. Il match non riserva più sorprese, Novara tiene le distanze con Bonifacio (7-15, muro) e Smarzek (9-18, gran maniout dopo uno scambio infinito) per allungare poi nel finale, chiudendo il match sul 16-25 grazie a una diagonale vincente di Herbots.

Britt Herbots (schiacciatrice Igor Gorgonzola Novara): “Abbiamo fatto quello che dovevamo, Brescia ha i suoi problemi ma è andata in campo senza aver nulla da perdere ed è una squadra in grado di lottare e giocare bene. Noi lavoriamo quotidianamente per migliorare e credo che la strada intrapresa sia giusta, penso che sia importante tenere continuità perché nel campionato italiano appena si perdono lucidità e concentrazione si rischia moltissimo”.

Stefano Lavarini (allenatore Igor Gorgonzola Novara): “Entrambe le squadre avevano problemi e in campo si è visto, non è stata una partita bella dal punto di vista tecnico ma in questo contesto noi abbiamo fatto il nostro, conquistando tre punti importanti. Abbiamo fatto bene in alcuni frangenti ma continuiamo a lavorare per crescere e migliorare”.

Banca Valsabbina Millenium Brescia – Igor Gorgonzola Novara 0-3 (19-25, 19-25, 16-25)
Banca Valsabbina Millenium Brescia: Bechis 2, Angelina 8, Jasper 10, Pericati (L), Cvetnic 1, Parlangeli (L), Bridi, Biganzoli 4, Hippe 2, Botezat ne, Berti ne, Nicoletti 11, Sala. All. Mazzola.
Igor Gorgonzola Novara: Populini, Herbots 18, Napodano (L), Zanette, Battistoni 3, Tajè (L) ne, Bosetti 12, Chirichella 6, Hancock ne, Bonifacio 9, Washington ne, Smarzek 10, Bertolucci ne, Daalderop ne. All. Lavarini.
MVP Britt Herbots

emporio occhiali factory outlet 02