Trail run Vco
centro commerciale le isole 01
Sme 02
emporio occhiali factory outlet 01
RVL Banner2
Fulgor 728
i libri di meg 01
Impiantistica 02
italfustelle 01
Home / Calcio / Lo Stresa vince il triangolare a Briga
Impiantistica 02

Lo Stresa vince il triangolare a Briga

Lo Stresa vince il triangolare a Briga

Un minuto di silenzio per le vittime di Genova. Un minuto di silenzio in cui sul prato verde dello stadio di Briga, ognuno ha pensato a quante volte ha percorso quel pezzo di autostrada per il mare, a quanto il fato sia potente nei confronti delle nostre vite.
Il Briga ospita Stresa e Borgovercelli in una amichevole che si trasforma in triangolare a causa dello stop della federazione alle gare ufficiali. Il Briga riposa la prima gara, lasciando a Borgovercelli e Stresa l’onore di aprire i giochi. Come sempre le gare amichevoli d’agosto consentono ai tecnici di fare quelle sperimentazioni che in campionato possono risultare utili per affrontare i diversi avversari. E infatti mister Galeazzi schiera il suo Stresa con un 3-5-2 dove gli interpreti sono Boari a difesa dei pali, Feccia, Bratto e Agnesina nel modulo difensivo. A centrocampo si affollano Milanese, Gilio, capitan Frascoia, Scibetta ed Eliseo alle spalle del tandem offensivo Armato e Brugnera. Il Borgovercelli di mister Rampon schiera Mafezzoni tra i pali, Miglietta, Canino, Bertolone e Bertola in difesa. A centrocampo Gallace, Trevisio, Ferrarotti e Sposito alle spalle di Petrillo e Rognone. Il gioco inizia lento, come di consuetudine in questa fase della preparazione, ma si vedono già alcune interessanti geometrie da sviluppare con le gambe un po’ meno impastate dall’acido lattico. Brugnera fa il giocoliere da subito nell’area avversaria, ma non riesce a sfuggire a Miglietta. Non ci sono grandi sussulti nella prima mezz’ora di gioco, al 28’ Vergadoro subentra a Ferrarotti e cambia il baricentro della squadra. Ma al 37’ capitan Frascoia lancia Armato che si fa beffa del reparto difensivo e riesce a trovare gli spazi per articolare il tiro che supera Mafezzoni per il gol che vale il vantaggio dello Stresa. Al 40’ il Borgovercelli ci prova da calcio piazzato con Sposito, che però calcia direttamente sui piedi della barriera. Al 42’ è Brugnera a provarci dalla distanza, ma il portiere del Borgovercelli intuisce e devia in corner. La prima partita finisce così con il vantaggio dello Stresa, che ora lascia campo al Briga nella seconda gara contro i vercellesi.
Mister Rampon conferma Mafezzoni tra i pali, lasciando al numero 12 Orvieto solo una parte di gara, nel finale. La difesa vede schierati Miglietta, Canino, Bertolone e Berzero. A centrocampo ancora gallace con ferra rotti e Bertola avanzato. Fusaro e Rognone agiscono appena dietro le spalle di Vergadoro. Il Briga di mister Ramazzotti si schiera con Baccin tra i pali, Picozzi, Moretti, Massara e Scarnato in difesa. A centrocampo Finotti, Paracchini e Tiago alle spalle di Murabito, Salvatore e Kouadio. Subito bene il Briga con Salvatore che al 10’ prova il pallonetto a beffare Mafezzoni, ma la palla sbatte sulla traversa. Nello stesso minuto Rognone ci prova di testa, ma Baccin para in due tempi, prima d’istinto e poi in blocco. La gara non riesce a sbloccarsi e il Borgovercelli cambia molti dei ragazzi in campo. Subentrano infatti Orvieto, Gennaro, Gnemmi, Amin, Mohamed, Pavesi e D’Aniello. La gara non si sblocca e finisce così con il risultato di 0-0.
L’ultima partita è tra Briga e Stresa. Mister Ramazzotti schiera a difesa dei pali Sapescu, In difesa Picozzi, Moretti, Massara e Scarnato. A centrocampo Finotti, Paracchini e Pezzoni. Jackson Pereira opera da trequartista dietro le punte Kouadio e Salvatore. Mister Galeazzi cambia quasi tutto. Barantani tra i pali, Agnesina, Frascoia e Telesca in difesa. A centrocampo Tuveri, Scienza, Vanzan e Salviato con Bernabino che opera prevalentemente dietro le punte Latta e Dervishi. La gara inizia subito con brio. Al 16’ ci prova Latta dalla distanza, la palla però finisce fuori. Al 24’ ancora Latta che dalla linea di fondo mette in mezzo all’area dove arriva Dervishi, ma il tiro al volo viene spedito in corner dall’intervento di Sapescu. Al 27’ Agnesina prova a battere una delle sue magistrali punizioni, ma la palla si impenna sopra la traversa. Al 34’ Bernabino slalomeggia tra i difensori novaresi e scaglia il tiro, che però sbatte deciso sul palo. Un minuto dopo dalla destra Tuveri scocca il cross per Salviato, ma il colpo di testa finisce a lato. Al 36’ ci prova il Briga con Kouadio, che dalla distanza scaglia il bolide, ma Barantani è pronto alla parata. Al 37’ Scienza stoppa e tira al volo, ma la palla è deviata dalla difesa avversaria e finisce lenta tra le mani del portiere. Dopo il rilancio Scienza diventa assistman e serve Dervishi, ma ancora una volta lo Stresa non ha fortuna. Al 44’ applausi per Moretti che si immola due volte sulla linea di porta, impedendo a Dervishi di gioire per il gol. Finisce a reti bianche la terza gara, lo Stresa vince il triangolare di Briga. In attesa della data della Coppa Italia domani i Blues saranno a riposo. Si torna al lavoro martedì alle 18.30 a Paruzzaro.
LE SQUADRE
BORGOVERCELLI: Mafezzoni, Miglietta, Bertola, Trevisio, Canino, Bertolone, Sposito, Gallace, Rognone, Ferrarotti, Petrillo, Orvieto, Fusaro, D’Aniello, Vergadoro, Gnemmi, Mohamed, Amin, Pavesi, Gennaro, Berzero. All.: Rampon
BRIGA: Baccin, Picozzi, Scarnato, Paracchini, Massara, Moretti, Finotti, Tiago, Murabito, Salvatore, Kouadio, Sapescu, Tarik, Autunno, Prelli, Franzetti, Tafa, Pezzoni, Zaccaria, Marioll, Jackson Pereira. All.: Ramazzotti
STRESA : Boari, Milanese, Feccia, Frascoia, Bratto, Agnesina, Brugnera, Gilio, Armato, Scibetta, Eliseo, Barantani, Salviato, Tuveri, Vanzan, Telesca, Latta, Bernabino, Scienza, Dervishi. All.: Galeazzi
RETI: nella prima partita Stresa – Briga, al 37’ va in gol Armato.

Trail run Vco