Impiantistica 02
emporio occhiali factory outlet 01
RVL Banner2
Sme

Omegna parla Giorgetti: “Non capisco perché la comunità cittadina ci sia così avversa”

Le parole del presidente rossonero

Giancarlo Giorgetti sarà il presidente dell’Omegna Calcio anche per il prossimo mandato di quattro anni. La notizia non era così scontata dopo che in primavera si erano susseguite diverse voci che potevano far pensare a un avvicendamento dietro la scrivania. «A metà aprile ero stato abbastanza chiaro. La mia ricandidatura sarebbe dipesa in primis dalla volontà dei soci di rieleggermi (ebbene sì, in una ASD la società è dei soci e non del presidente) e soprattutto da come sarebbe andato il finale di stagione non tanto da un punto di vista sportivo ma per quanto avremmo saputo coinvolgere la città, le istituzioni, gli imprenditori locali, la stampa e le altre associazioni». E ancora: «Ovviamente dal punto di vista sportivo non sono rimasto contento perché il rendimento della Prima Squadra nel girone di ritorno è stato molto deludente. Dal punto di vista del coinvolgimento delle persone ho avuto dei riscontri positivi. Alcune persone si sono affacciate con buoni propositi e penso che possano dare qualcosa all’Omegna». Poi prosegue: «Più che novità avremo delle aggiunte. Abbiamo bisogno di persone che diano una mano all’Omegna non soltanto economica, ma anche logistica, organizzativa e operativa». Infine, conclude: «Nei primi quattro anni ne abbiamo passate tante: Covid, aumento dei costi per le guerre e riforma dello sport. Ho provato a unire, purtroppo, lo devo ammettere, ho fallito. La comunità di Omegna si è dimostrata molto ostica nei confronti della società rossonera. Fino in fondo non ne ho capito le ragioni. Di errori ne sono stati commessi tanti, però penso che l’unione di intenti non possa che fare bene. Nel mio secondo mandato cercherò, ancor di più, di onorare e riportare all’attenzione che merita l’Omegna Calcio perché, lo dico con orgoglio, il club che rappresento ha una storia da coltivare».

i libri di meg 02