i libri di meg 01
centro commerciale le isole 01
Sme 02
Trail run Vco
emporio occhiali factory outlet 01
RVL Banner2
Impiantistica 02
Impiantistica 02

Sconfitta per Rosaltiora

Per 3-0 contro Ricotto Villafranca

(Da comunicato stampa)

Si era detto in partenza che le partite che Vega Occhiali Rosaltiora sarebbero state proibitive, sia quella con Ricotto Villafranca giocata sabato, sia le prossime con Autofrancia Torino e con Bluetorino Volpiano. La prima di queste gare nell’imponente palasport di Villafranca Pieomonte ha visto le padrone di casa vincere 3-0 un match che mai è stato in discussione, giocato solamente nel primo set quando la verve delle lacuali ha permesso di tenere il punteggio punto a punto. Alcune sbavature gratuite hanno permesso alle padrone di casa di chiudere 25-20. Il secondo ed il terzo set si sono chiusi 25-16 entrambi con Villafranca padrona del campo ma con qualche scampolo di cose discrete come, per esempio, un giro in battuta di Veronica Filippini o, in particolare nel primo set, buone trame di gioco. Coach Cova ha iniziato con la formazione tipo: Ramona Ghisleni in regia, Annalisa Cottini opposta, Sonia Cottini e Francesca Magliocco bande, al centro Emily Velsanto ed Elisa Alessi con Beatrice Folghera libero. Durante il match sono entrate Martina De Giorgis a palleggiare, Veronica Filippini opposta, la banda Lisa Monzio Compagnoni, al centro Martina Incerto ed ha esordito in categoria la giovanissima secondo libero Elisabetta ‘Betta’ Scur. Fine andata al settimo posto con 18 punti per una buonissima squadra ‘normale’ come Rosaltiora, appena sotto le cinque corazzate. La strada verso l’obiettivo salvezza pare giusta ma servirà un ritorno sempre sulla falsariga dell’andata.

Ricotto Villafranca – Vega Occhiali Rosaltiora 3-0 (25-20, 25-16, 25-16).

Vega Occhiali Rosaltiora: Ghisleni, De Giorgis, Cottini A., Filippini, Cottini S., Magliocco, Monzio Compagnoni, Velsanto, Alessi, Incerto, Folghera (L), Scur (L2): All: Andrea Cova.  

IL COMMENTO DI COACH ANDREA COVA:

Lo abbiamo detto in partenza – spiega – tra noi e queste squadre che sono in testa c’è un gradino di differenza e non lo si colma in un attimo, dobbiamo lavorare e lavorare per avvicinarci. Nel primo set poi abbiamo anche fatto benino, vanificando un bel punto a punto nel finale con nostre banalità e nei set successivi obiettivamente pur con qualche sprazzo positivo loro hanno fatto la partita. Bene che tutte le giovani abbiano fatto comunque esperienza in campo e che abbia esordito un’altra nostra ragazza del vivaio come Betta Scur. Chiudiamo l’andata al settimo posto, abbiamo visto tutte le squadre e la categoria possiamo mantenerla, dovremo disputare un ritorno sulla falsariga dell’andata”.

Rvl 600 02