Sme 02
emporio occhiali factory outlet 01
Trail run Vco
RVL Banner2
Impiantistica 02
i libri di meg 01
centro commerciale le isole 01
Impiantistica 02

Stresa-Baveno, 1-1 con pareggio locale al 90′

Termina in parità, 1-1, il derby tra Stresa e Baveno.

dal sito dello Stresa Calcio
E’ derby. Per la terza volta nel corso del mese di settembre, prima in Coppa Italia e ora in campionato, Stresa e Baveno si affrontano in gare ufficiali. Il percorso di Coppa ha visto prevalere il Baveno che, con la rotonda vittoria della gara di ritorno, ha passato il turno. Lo Stresa arriva alla gara forte del bel successo ottenuto a Rivoli, ma privo ancora una volta di Niang, fermato dal giudice sportivo dopo la gara interna con la Ro.Ce. Le due formazini si schierano in campo in maniera speculare. Un 4-2-3-1 che promette bel gioco. Lo Stresa affida i pali a Barantani, in difesa schiera Feccia, Candolini, Agnesina e Lopez. A centrocampo il capitano, Frascoia, è affiancato da Campanaro. La linea dei trequartisti è composta da Sicenza, Menabò e Kouadio, alle spalle di Ceria. Risponde il Città di Baveno con Chiodi tra i pali, Di Leva, Salice, Stanglini e Ramalho in difesa. A centrocampo Motetta e Gjonaj, appena davanti il terzetto composto da Danzo, Romano e Preiata alle spalle di Salzano.
La partita inizia subito con grande intensità di gioco e dopo pochi minuti Salzano ha tra i piedi un pallone interessante, ma il tiro non ha fortuna. Al 12’ bella progressione di Kouadio che viene però fermata dal direttore di gara per un fallo sul diretto avversario. Al 14’ il Baveno va in vantaggio con Gjonaj che innescato da Salzano, da appena dentro l’area scaglia il sinistro insidioso che si infila alle spalle di Barantani. 0-1. Al 20’ Salzano b atte un corner, Stanglini salta per il colpo di testa, la palla torna tra i piedi di Salzano che poi prova il tiro, ma Barantani è pronto alla risposta. Al 28’ Menabò calcia un corner alla ricerca del colpo di testa di Ceria, la palla però finisce fuori. Al 36’ episodio clamoroso non sanzionato dal direttore di gara: Salice colpisce di mano la sfera in piena area, nel corpo a corpo con Ceria, ma non viene sanzionato. Sul ribaltamento di fronte Salzano prova il tiro che sfiora il palo alla destra di Barantani. Al 40’ Salzano dalla destra crossa per il colpo di testa di Romano, ma Barantani è strepitoso nella respinta in volo.
Nella ripresa rientrano le stesse formazioni ed è ancora il Baveno a rendersi pericoloso con Gjonaj che al 9’ prova la conclusione che però finisce fuori. Al 10’ Frascoia calcia una punizione che però si perde a bordo campo. Al 22’ Testori entra al posto di Kouadio e mister Talarico cambia modulo. Il centrocampo diventa a 3 con Testori, Frascoia e Campanaro, Menabò gioca da trequartista alle spalle di Scienza e Ceria. Al 24’ Scienza si trova sui piedi un bel pallone e il tiro costringe Chiodi alla parata in corner. Al 29’ anche il Baveno effettua la prima sostituzione, con Merio al posto di Preiata. Al 33’Tuveri prende il posto di Campanaro e nel Baveno Ferrara rileva Gjonaj. Al 38’ Merio va al tiro, Barantani coi pugni allontana e poi Candolini allontana. Al 40’ Tuveri viene atterrato in area da Salice, ma l’arbitro pur vicino non fischia nulla. Al 42’  altro episodio discutibile. Scienza è atterrato al limite dell’area, ma anche in questa occasione non viene preso alcun provvedimento. Al 44’ Menabò dalla destra effettua l’assist perfetto per Scienza che davanti a Chiodi non sbaglia e trova il gol del pareggio. 1-1. Sono 3 i minuti di extratime in un clima surreale. Ma non succede più nulla e le squadre rientrano nello spogliatoio.
STRESA SPORTIVA: Barantani, Feccia, Lopez, Frascoia, Candolini, Agnesina, Kouadio(22’st Testori), Campanaro(33’st Tuveri), Ceria, Menabò, Scienza. A disp.: Bonassi, Pici, Grassi, Chiaromonte, Diaz, Rossi, Scibetta. All.: Antonio TALARICO
CITTA’ DI BAVENO: Chiodi, Danzo, Ramalho, Di Leva, Salice, Stanglini, Salzano, Motetta, Romano, Gjonaj(33’st Ferrara), Preiata(29’st Merio). A disp.: Poletti, Casarotti, Clausi, Eliseo, Gitteh, Cerutti, Prandini. All.: Rino MOLLE
DIRETTORE DI GARA: Marcello Tinetti (Ivrea)
ASSISTENTI: Simone Ambrosino e Gianluigi Pellegrino (Nichelino)
RETI: 14’pt Gjonaj, 44’st Scienza
AMMONITI: Menabò, Merio
Trail run Vco