centro commerciale le isole 01
Trail run Vco
i libri di meg 01
Sme 02
RVL Banner2
Impiantistica 02
emporio occhiali factory outlet 01
Impiantistica 02

Successo per Busto Arsizio

Nel match casalingo contro Trento

(Da Comunicato Stampa)

Un avvio di primo set da dimenticare, ma poi tutto liscio (o quasi) per la Unet e-work Busto Arsizio che vince per 3-0 sulla Delta Despar Trentino e conquista i suoi primi 3 punti in classifica. Gennari e compagne, fatta eccezione come detto per i primissimi minuti di gioco, hanno sempre comandato le operazioni e hanno trovato con Escamilla (dentro per Gray) ed Herrera Blanco (per Olivotto) la migliore quadratura.

Nota negativa della serata un nuovo infortunio (questa volta alla caviglia, da valutare meglio nei prossimi giorni), alla palleggiatrice Jordyn Poulter, che proprio oggi rientrava in campo dopo il problema agli addominali che l’aveva costretta allo stop in supercoppa e nelle prime due giornate di campionato.

La regista UYBA ha abbondato il taraflex a inizio del terzo parziale, ben sostituita da Asia Bonelli che ha condotto la squadra alla conquista del match, nonostante i tentativi di rientro di Trento.

Per le farfalle Mingardi la top scorer ed MVP con 19 punti (43% offensivo), per le ospiti l’ex Piani la più positiva con 20. Ora per la Unet e-work ci sono 10 giorni per lavorare al prossimo appuntamento, in programma mercoledì 14 ottobre a Brescia (domenica 11 la UYBA osserverà il suo turno di riposo).

Sala stampa:

Fenoglio: “Questa sera non riesco ad essere contento: l’infortunio di Jordyn Poulter è una tegola troppo grande: ha lavorato tanto per rientrare in campo dopo due mesi di problemi agli addominali e non si meritava questo. La vittoria non era scontata ma c’è da essere onesti: pur rispettando sempre gli avversari, Trento è una squadra costruita con ottime giocatrici di A2, è partita bene, ma i diversi valori in campo si dovevano vedere e si sono visti. Abbiamo imposto il nostro gioco, ma come ho detto non posso essere contento stasera. Bene gli innesti di Herrera Blanco, che aveva fatto bene anche in settimana, e di Escamilla, che ho messo in campo per Gray che non era partita bene”.

Mingardi: “Sono molto felice, ci siamo meritate questi tre punti che erano importantissimi per muovere la classifica. Non so dire perchè siamo partite molto contratte, ma poi abbiamo dominato e abbiamo dimostrato di essere una squadra importante che ha solo bisogno di crescere. Ora avremo una piccola pausa e poi ripartiremo da Brescia: lì ci dovremo ripetere. Mi spiace per Jordyn, è una giocatrice importante e abbiamo bisogno di trovare continuità con lei, brava però Asia Bonelli che ormai è abituata a entrare in emergenza”

In pillole:

Fenoglio inizia con Poulter – Mingardi, Olivotto – Stevanovic, Gennari – Gray, Leonardi libero. Bertini risponde con Cumino – Piani, Furlan – Fondriest, Melli – D’Odorico, Moro libero.

Nel primo set Trento parte meglio con D’Odorico al servizio e Piani in attacco (2-5); le ospiti lottano e passano con Melli (2-6 dentro Escamilla per Gray) e Fondriest (3-7). D’Odorico affonda il 3-8 che fa chiamare tempo a Fenoglio, poi Mingardi e Gennari provano a invertire la rotta (6-8 time-out Bertini); le farfalle lottano e costingono la Delta Despar all’errore (8-8), Mingardi mura il sorpasso (9-8), Poulter mura a sua volta il +2 (10-8). Piani risponde a Mingardi per l’11-10, l’opposta bustocca fa anche 12-10, Olivotto mura il +3 (13-10). E’ sempre la numero 11 a tenere avanti le farfalle (15-13), insime a Stevanovic (fast del 16-14) e a qualche ingenuità trentina (17-14). L’ace di Melli rimette tutto in discussione (17-16), poi le ospiti regalano ancora e la UYBA vola sul 19-16. Mingardi trova anche il 20-17, Furlan riaccende le speranze Delta con il muro del 21-19, ma l’out di Piani porta al 23-21. Trento combatte e pareggia con Melli (23-23), Mingardi affonda il 24-23, Gennari chiude 25-23.

A tabellino: Mingardi 8, Olivotto 4, Piani 10

Secondo set: Fenoglio conferma Escamilla in 4 per Gray ed inserisce Herrera Blanco per Olivotto; c’è equilibrio in avvio (3-3 Gennari), poi un super muro di Stevanovic e una pipe di Escamilla regalano il break alle farfalle (7-4). Poulter chiude a muro il lungo scambio che porta al 9-5 e al time-out di Bertini, poi la palleggiatrice americana si esalta con il tocco di prima che porta al 10-6. Escamilla conferma il gap (12-8), mentre Herrera Blanco ha feeling con Poulter: prima affonda il 13-8, poi mura il super 14-8 (time-out Bertini). D’Odorico con l’ace del 15-10 e Piani con l’attacco del 15-11 provano ad eccendere la Delta Despar, ma Mingardi respinge subito la minaccia (17-12); Escamilla ben servita da Poulter fa 19-13, Mingardi due volta porta lo score sul 22-15, Herrera Blanco tira un altro chiodo per il 23-17, Mingardi in parallela fa 24-17, Gennari mura il 25-17.

A tabellino: Mingardi 5, Herrera Blanco e Gennari 4, Piani 6.

Terzo set: Fenoglio conferma il 6+1 con Herrera Blanco ed Escamilla e si parte punto a punto (3-3), poi Gennari mura il 5-3 e Stevanovic corregge la rice lunga di Trento per il 6-3. Nello scambio successivo di infortuna Poulter, costretta ad uscire dal campo per una probabile distorsione, ma Bonelli appena entrata serve alla perfezione Mingardi per la pipe del 9-4. Cumino a muro prova il recupero (10-7), Melli in lungolinea tiene in scia le ospiti (14-12), Piani trova il -1 (16-15), l’invasione di Bonelli vale il 16-16 (tempo Fenoglio). Stevanovic ed Escamilla riallungano (18-16), Herrera Blanco impressiona ancora per la potenza al centro (20-17 tempo Bertini), Mingardi con grazie fa 21-18. Nel finale (dentro Piccinini per Escamilla) Mingardi passa ancora per il 23-20, Piani spara lungo il 24-20, Mingardi chiude 25-21.

Il tabellino

Unet e-work Busto Arsizio – Delta Despar Trentino 3-0 (25-23, 25-17, 25-21)

Unet e-work Busto Arsizio: Poulter 3, Olivotto 4, Gennari 10, Bonelli, Gray, Leonardi (L), Mingardi 19, Piccinini, Cucco ne, Stevanovic 6, Escamilla 5, Bulovic ne, Herrera Blanco 6. All. Fenoglio, 2° Marco Musso. Battute errate: 5, vincenti 2, muri: 9.

Delta Despar Trentino: Piani 20, Marcone ne, Trevisan, Moro, Fondriest 4, Cumino, Ricci ne, D’Odorico 7, Pizzolato ne, Furlan 6, Melli 11, Bisio. All. Bertini, 2° Avi. Battute errate: 11, vincenti 4, muri: 5.

Arbitri: Tanasi-Verrascina

Spettatori: 420

Incasso: 4119 euro

 

emporio occhiali factory outlet 02