Fulgor 728
RVL Banner2
i libri di meg 01
emporio occhiali factory outlet 01
italfustelle 01
centro commerciale le isole 01
Sme 02
Ren Car 728×90
Impiantistica 02
Trail run Vco
Home / Basket / Mamy al Biganzoli
i libri di meg 01

Mamy al Biganzoli

Non può mancare fra gli appuntamenti di pre campionato dell’Oleggio Magic Basket. Al via  il Memorial Biganzoli, organizzato come sempre a Varese al Pala2A.

Quattro le
squadre in campo: Squali e Robur et Fides Varese, compagne di campionato nel girone A di serie B,
Olginate, che milita invece nel girone nazionale B e Sette Laghi Gazzada, formazione che disputa il
campionato di serie C Gold lombarda.
Questo il calendario:
• Venerdì 21 alle 19 Olginate-Oleggio
• Venerdì 21 alle 21 Varese-Gazzada
• Sabato 22 alle 17.30 finale 3/4 posto
• Sabato 22 alle 19.30 finale 1/2 posto
Per gli Squali si tratta del penultimo appuntamento prima dell’avvio del campionato (ultima
amichevole fissata a Desio alle 20 mercoledì 26 alle 20 e non alle 19.30 come comunicato
precedentemente): due partite che vanno a concludere una settimana intesa iniziata con l’amichevole
ad Alba martedì 18.
«Per noi è sempre un appuntamento importante: il papà del nostro Gm Daniele Biganzoli è stata per
noi e per me in particolare una figura molto importante, sono cresciuto in Robur, ho giocato in prima
squadra e ho ricordi molto belli. Siamo onorati quindi di partecipare e lo facciamo con piacere, – dice
coach Paolo Remonti – anche perché rappresenta per noi occasione importante per verificare il nostro
grado di preparazione praticamente a ridosso del campionato. Il torneo ci dà possibilità di confrontarci
con altre realtà di serie B e cercheremo di dare il massimo, aspetto che deve diventare il nostro must in
tutte le partite, amichevoli o ufficiali che siano».
L’amichevole contro Alba, finita 66-62, ha dato buoni segnali in difensa: «Abbiamo fatto un buon
lavoro sotto il punto di vista difensivo e abbiamo portato avanti lavori che stiamo allenando in queste
sessioni. Siamo stati invece un po’ più confusionari in attacco, con scelte non corrette, abbiamo giocato
molto frenetici e a volte poco attenti su dove volevamo arrivare con le nostre chiamate. Ma in generale
è stata una buona prova, punto a punto fino alla fine. Bene, ma non smetterò mai di dirlo: abbiamo
ancora tanto da lavorare»

Ren Car 728×90